7 consigli per mantenere i fiori freschi più a lungo

|

I fiori che hai ordinato online o che hai comprato al mercato dei fiori sono già appassiti?

Il tuo negozio di fiori è già rifornito per il resto della settimana (o quindici giorni) ed è arrivato il momento che ti piace di più: iniziare a creare bouquet, addobbi floreali e ogni tipo di composizione che i tuoi clienti ti hanno commissionato o che vuoi realizzare per esporli in vetrina.

Ma prima di iniziare, ci sono una serie di passaggi precedenti da tenere in considerazione.

Cosa dovresti fare per far durare più a lungo i fiori recisi? Quali passaggi devono essere seguiti?

Saprai già che mantenere i fiori recisi a lungo è una delle sfide di ogni fiorista.

Nel momento in cui il fiore viene tagliato, inizia il conto alla rovescia.

E quello che vuoi è che durino il più a lungo possibile in modo da poterne usare il più possibile, giusto?

Oggi in questo articolo ne parleremo. Esamineremo i principali consigli da tenere a mente per conservare di più e meglio le tue riserve di fiori e che i tuoi clienti siano soddisfatti delle tue composizioni floreali.

Iniziamo!

Perché i fiori appassiscono?

Innanzitutto, cos’è questo “conto alla rovescia” di cui abbiamo parlato prima? Perché i fiori appassiscono?

L’invecchiamento dei fiori recisi è un processo genetico il cui protagonista sono gli ormoni vegetali, come l’etilene (principalmente responsabile del deterioramento dei fiori), nonché i fattori ambientali esistenti al momento della floricoltura e della successiva manipolazione.

Devi tenere presente che la vita utile del fiore o la vita in vaso dipende molto dal tipo di specie.

Ad esempio un crisantemo (che può durare diverse settimane reciso e quindi è un fiore indispensabile per Ognissanti), non è la stessa cosa di un’ortensia (un fiore che si disidrata molto velocemente e richiede una serie di cure).

In questo processo di appassimento o invecchiamento dei fiori assistiamo soprattutto alla disidratazione dei petali e delle foglie.

Queste parti del fiore non ricevono tanta acqua come prima di essere tagliate, poiché i microrganismi che si trovano nell’acqua dei vasi o nei vasi da fiori intasano gradualmente i condotti degli steli.

Ecco perché i primi segni di deterioramento si vedono nei petali rugosi.

E cosa puoi fare per evitare che ciò accada così presto?

Continua a leggere, te lo diremo.

Cosa puoi fare per conservare al meglio i fiori recisi? Guida passo per passo

Conservare bene i fiori ti farà ottenere molto di più dal prodotto che hai acquistato, la qualità sarà migliore e, di conseguenza, renderai più felici i tuoi clienti.

1. Iniziamo dicendoti di non aver paura di passare le forbici.

Il taglio è il primo passo (e uno dei più essenziali).

Rimuovere quante più foglie possibile. Lasciare il fogliame contribuisce alla proliferazione di batteri che generano gas etilene.

Come dovresti fare questi tagli? È molto semplice: in diagonale dalla base del gambo.

Questa semplice azione è molto utile per evitare che gli steli si ostruiscano con i microrganismi e assorbiscano meglio l’acqua.

Mentre tagli i gambi, metti i fiori in secchi d’acqua per mantenerli meglio.

Puoi persino aggiungere un idratante per fiori il quale impedirà loro di appassire rapidamente.

2. Evita di bagnare i fiori con acqua nebulizzata

Ricorda che i petali dei fiori non dovrebbero toccare l’acqua. Questo li fa marcire molto più velocemente.

I fiori devono prendere l’acqua dallo stelo.

3. Ora è il momento di metterli in acqua (di nuovo)

Il passo successivo per conservare i fiori recisi molto più a lungo è, senza dubbio, metterli in acqua.

È molto importante che il fiore non sia sommerso, poiché ciò accelera il processo di decomposizione.

Quest’acqua deve essere pulita e a temperatura ambiente. Importante, non è la stessa acqua che avevi fino ad ora mentre pulivi i tuoi fiori.

Quest’acqua infatti avrà un qualcosa in più, un tocco “speciale”. Questo ci porta al punto successivo.

4. Aggiungi del conservante per fiori recisi

Prima abbiamo parlato dell’idratante, come primo passo per i tuoi fiori.

Ora che i fiori sono puliti e tagliati è tempo di “nutrirli” in modo che si conservino più a lungo e meglio.

Utilizza pacchetti di nutrienti che contengono un agente microbicida, composti tampone per abbassare il pH e una fonte di nutrienti, solitamente saccarosio.

Questi nutrienti aiutano a inibire l’ormone etilene, il principale responsabile dell’appassimento dei fiori.

Vedrai che in questo modo, i tuoi fiori dureranno molto più a lungo e i tuoi clienti saranno più soddisfatti dei loro acquisti.

5. Procurati un “frigorifero” per fiori

Se sei un fiorista sai che prima o poi dovrai investire in un frigorifero per fiori o in una cella frigorifera.

Avere una di queste due opzioni, è la chiave per far sì che i fiori interrompano il loro processo di sviluppo, non maturino o appassiscano, così che il cliente li riceva freschi.

A questo punto, consigliamo che la temperatura della cella frigorifera per i fiori sia compresa tra 5º e 6ºC.

Questo è un valore ideale per conservare bene gran parte dei fiori e del verde, anche se hanno diverse esigenze di temperatura. Tuttavia, consulta sempre i tuoi fornitori per un consiglio, poiché potrebbero esserci variazioni.

Tieni presente che è importante eseguire una manutenzione della cella frigorifera. Per pulirla, ti consigliamo di utilizzare candeggina o prodotti più specializzati.

Raccomandiamo inoltre che i contenitori in cui conservi i tuoi fiori siano di plastica, ceramica o vetro. Evita il metallo, poiché altera il pH dell’acqua e i conservanti che potresti aver aggiunto ai tuoi fiori.

6. Una volta che i tuoi bouquet sono pronti, passa di nuovo le forbici

Come abbiamo già accennato, si tratta di un’azione essenziale.

Dopo aver realizzato i bouquet o le composizioni floreali, è nuovamente necessario tagliare gli steli in diagonale, in modo che possano continuare ad assorbire l’acqua e i fiori rimangano freschi più a lungo.

7. Ultimi dettagli: tutto pronto per sorprendere il tuo cliente

Stai per finire la tua composizione per consegnarla al tuo cliente.
Ma prima di darglielo, aspetta!

Per far durare più a lungo i fiori, dai loro una bustina di nutrienti che dovranno aggiungere nell’acqua del vaso una volta arrivati a casa. In questo modo aiuterai il bouquet o la composizione floreale a durare molto più a lungo.

Scarica di seguito tutti i passaggi per conservare più a lungo i fiori recisi, e portali sempre con te per condividerli con i tuoi clienti. È gratis!

Che consigli daresti ai tuoi clienti per conservare meglio i fiori?

Come fiorista, avrai già fatto quasi tutto per assicurarti che il tuo cliente si porti a casa dei fiori che restino freschi il più a lungo possibile.

Il tuo lavoro può finire qui, oppure puoi andare un po’ oltre per migliorare la tua esperienza cliente.

La verità è che molte persone non conoscono le basi della conservazione dei fiori.

Per questo, non fa mai male ricordare alcuni semplici e basilari consigli che possono essere un prima e un dopo per il tuo mazzo di fiori.

  • Il primo passo, ovviamente, è consigliarvi di mettere i fiori recisi il prima possibile in un vaso con dell’acqua e di sciogliere dentro la bustina di nutrienti che avete precedentemente dato ai vostri clienti.

    Queste soluzioni sono preparate per durare a lungo (circa 10-15 giorni, ad esempio nel caso dei garofani).
  • Ricorda loro di tagliare i gambi di alcuni centimetri in diagonale.
  • Consiglia loro di posizionare il bouquet o l’arrangiamento in luoghi dove non riceveranno la luce solare diretta.

Segui questi passi e conserva i tuoi fiori più a lungo

In conclusione, far durare più a lungo i fiori non è molto complicato.

Si tratta di seguire una serie di passaggi efficaci per aumentare la qualità dei bouquet o composizioni floreali.

Un passo precedente a tutto questo è, senza dubbio, il modo in cui i coltivatori trattano i fiori che producono.

Come fiorista, questo punto è particolarmente importante da controllare e non spesso puoi essere sicuro che un buon prodotto sia garantito.

Da Blom Market abbiamo i migliori grossisti del paese con anni di esperienza e riconosciuti per il loro buon prodotto e prodotti che arrivano direttamente dalle aste olandesi. 

Se non fai ancora parte della famiglia Blom Market, ti invitiamo ad unirti subito in pochi click! Scopri tutti i vantaggi!

Lascia un commento